Presentazione

Lo scopo del Censimento è costituire una base di dati finalizzata alla conoscenza, alla tutela e alla valorizzazione dei manoscritti medievali conservati in Lombardia, in cui sia segnalata la presenza di tutti i manoscritti antichi e medievali, anche frammentari, databili prima dell'anno 1500 conservati da istituzioni pubbliche e private oppure da singoli individui.
Il Censimento si propone di documentare questi beni descrivendone le principali caratteristiche fisiche e i loro contenuti, sia creando schede catalografiche rispettose degli standard più diffusi, sia pubbicandone le immagini digitalizzate. 
Le schede catalografiche possono essere realizzate di prima mano oppure recuperate da cataloghi preesistenti. In alcuni casi il progetto si è limitato a indicizzare attraverso un set di metadati i cataloghi già  pubblicati online dalle singole istituzioni oppure a indicizzare i cataloghi a stampa preesistenti dopo averli resi disponibili in forma digitalizzata.

Tale documentazione, elaborata su supporto elettronico, è pubblicata online all'interno di questo sito e costituirà  presto l'oggetto di una serie di eventi divulgativi presso le scuole e il pubblico locale.

Mentre a livello regionale venivano prodotti i contenuti qui sopra descritti, il Dipartimento di Scienze dell'Informazione dell'Università  degli Studi di Milano ha realizzato, su incarico dell'ICCU, un nuovo software catalografico, denominato ManusOnLine e operante in Web, la cui struttura era stata disegnata e proposta per la prima volta nello studio di fattibilità  regionale del 2005. I primi moduli del software sono stati presentati al pubblico il 10 luglio 2007, alla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, valorizzando i primissimi dati prodotti dal Censimento della Regione Lombardia. 
Il progetto ManusOnLine e il Censimento lombardo condividono metodo, finalità  e alcuni operatori che assicurano il coordinamento tra le due iniziative.
ManusOnLine è quindi utilizzato per archiviare tutti i dati fin qui prodotti dalla Regione Lombardia, e per accoglierne di nuovi, mentre il Censimento pubblica autonomamente quei dati.

Si può leggere una presentazione del progetto in lingua inglese e in lingua francese al sito del 75° Convegno IFLA: Programme and Proceedings.

Progetto